Text Size
Il Rotary Obiettivi raggiunti

Obiettivi raggiunti

L' Organizzazione Mondiale della Sanità ha ufficialmente rimosso l'India dall'elenco di Paesi polioendemici. Ghulam Nabi Azad, Ministro della Sanità e del Welfare familiare dell'India ha dato l'annuncio durante il Summit sulla polio 2012 a Nuova Delhi il 25 febbraio, e dichiarando di essere stato informato dell'azione dell'OMS dal Direttore Generale, la Dott.ssa Margaret Chan.

"Si tratta di una grande soddisfazione l'aver trascorso un anno senza riportare un singolo caso di polio in tutto il Paese", ha dichiarato il Ministro durante il Summit, che era stato organizzato dal Governo dell'India e dal Rotary International. "Questo ci fa sperare che potremo finalmente eradicare la polio non solo dall'India ma dall'intera faccia della terra. Il successo dei nostri sforzi dimostra che il lavoro di squadra produce ottimi risultati".

L'ultimo caso di polio riportato in India risale al 13 gennaio 2011 riguardante una bambina di due anni dello Stato di West Bengal. Prima di ottenere la certificazione ufficiale dell'eradicazione della polio in India, devono passare altri due anni senza nessun altro nuovo caso. La polio rimane endemica solo in tre Paesi: Afghanistan, Nigeria e Pakistan.

Vaccino orale bivalente


Fino al 2009, l'India riportava quasi la metà dei casi di polio nel mondo. Uno dei fattori principali del successo del Paese è stata l'ampia diffusione del vaccino orale bivalente contro la polio, che risulta efficace contro entrambi i tipi di poliovirus rimanenti. Un altro fattore è stato il vigoroso monitoraggio, che ha aiutato a ridurre il numero di bambini che non venivano raggiunti dagli operatori sanitari durante le Giornate d'Immunizzazione Nazionale, portando la percentuale a meno dell'1%, secondo le stime dell'OMS.

Il Rotary International ha svolto un ruolo importantissimo nell'interruzione della trasmissione della polio in India. Il Rotary è stato tra i fautori della partnership della Global Polio Eradication Initiative sin dal 1988, insieme a OMS, UNICEF ed i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie. Anche la Bill & Melinda Gates Foundation è stata tra gli sponsor chiave dell'iniziativa.

Indossando i loro famosi gilet e cappellini gialli, i circa 119.000 Rotariani dell'India hanno aiutato a somministrare il vaccino ai bambini, ad organizzare campi della sanità e raduni di sensibilizzazione alla polio ed a distribuire striscioni, cappellini, fumetti e altri articoli sulla malattia.

Supporto globale dai Rotariani


"Grazie al supporto dei loro fratelli e sorelle di tutto il mondo, i Rotariani dell'India hanno lavorato diligentemente mese dopo mese, anno dopo anno, per aiutare ad organizzare e svolgere le Giornate d'Immunizzazione Nazionale, raggiungendo milioni di bambini con il vaccino orale contro la polio", ha dichiarato Kalyan Banerjee, Presidente del RI e socio del Rotary Club di Vapi, Gujarat. "Come indiano, sono immensamente orgoglioso di quello che è riuscito a realizzare il Rotary. Tuttavia, sappiamo che questa non è la fine del nostro lavoro. Il Rotary e i suoi partner devono continuare ad immunizzare i bambini in India ed in altri Paesi fino a raggiungere finalmente l'obiettivo di un mondo libero dalla polio".

Robert S. Scott, presidente della Commissione PolioPlus del RI, dichiara che il risultato in India "è un passo significativo verso un mondo libero dalla polio - un esempio di ciò che possiamo realizzare, a prescindere dai problemi da superare. I Rotariani dell'India sono e devono essere orgogliosi degli sforzi chiave effettuati a tutti i livelli, senza i quali il mondo non avrebbe potuto raggiungere un tale traguardo storico".

Deepak Kapur, presidente della Commissione PolioPlus dell'India, riconosce anche il contributo del Ministero della Sanità e del Welfare familiare dell'India, per il suo impegno per l'eradicazione della polio. Ad oggi, il governo indiano ha speso oltre 1.2 miliardi di dollari per le attività interne per l'eradicazione della polio. "Siamo fortunati che il nostro governo sia anche il nostro più grande promotore in questo impegno", ha affermato Kapur.

Login Form - popup